Informazioni per la Scelta dell’Avvocato

Per la scelta del Patrono, ovvero dell’Avvocato da cui essere assistiti nel processo, vi sono tre possibilità:
° Ottenere il Patrono stabile del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Basilicata (per prendere contatto con loro occorre fissare un appuntamento telefonando alla Cancelleria del Tribunale).
° Scegliere un Avvocato di fiducia, tra quelli dell’Albo del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Basilicata.
° Rivolgersi ad uno degli Avvocati Rotali non domiciliati in Basilicata (e perciò non compresi nell’Albo del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano di Basilicata). L’elenco può essere consultato presso la Cancelleria di questo Tribunale.
N.B.: Nel primo caso si tratta dell'Avvocato in organico al Tribunale stesso, detto Patrono stabile, perché esercitano stabilmente presso di esso.
Si deve tener presente che l’assegnazione deve essere concessa dal Tribunale, che valuta caso per caso, e può avvenire quando ricorrono particolari criteri di natura pastorale che la rendano opportuna, compresa la considerazione delle possibilità economiche del richiedente, benché la figura del Patrono stabile non coincida con l’Istituto del Gratuito Patrocinio (Avvocato d’Ufficio) per le persone in condizioni disagiate (circa la possibilità ed il modo di ottenere l’assegnazione di quest’ultimo, richiedere informazioni alla Cancelleria del Tribunale).
Nel secondo e nel terzo caso si tratta di liberi professionisti il cui onorario è stato stabilito secondo parametri pubblici e accessibili a tutti, fissati dalla Conferenza Episcopale Italiana (minimo € 1575,00 - massimo € 2992,00).
È sempre necessario avere un Avvocato o si può fare da soli?
Le norme canoniche prevedono che sia possibile anche “stare in giudizio da soli”, cioè senza farsi assistere da un Avvocato.
Vi sono però due importanti ragioni per le quali è molto meglio e assai opportuno che il coniuge che promuove una causa scelga e nomini un Patrono:
° la difficoltà oggettiva che chi non è esperto in materia giuridica (e specificamente canonica) incontra a compiere autonomamente i passi giusti e necessari all’interno del processo;
° il fatto che chi sta in giudizio da solo non ha la medesima possibilità di accesso immediato agli atti del processo che avrebbe il suo Patrono.

IMPORTANTE
Non si dà risposta a quesiti pervenuti via fax o tramite mail: occorre in ogni caso fissare un appuntamento, contattando telefonicamente la Cancelleria di questo Tribunale.

- Alla copertura almeno parziale del costo effettivo della causa le parti possono liberamente contribuire secondo le loro possibilità. nelle forme previste dal Regolamento del Tribunale.
- Le spese processuali e gli oneri per eventuale causa di delibazione presso la Corte d'Appello sono a carico degli interessati e non sono di pertinenza di questo Tribunale.